Sistemi equipotenziali

I sistemi equipotenziali, secondo la normativa CEI 64-8, eliminano le differenze di potenziale, cioè evitano le tensioni di contatto pericolose, ad esempio tra il conduttore di protezione dell'impianto utilizzatore a bassa tensione e i tubi metallici per i condotti dell'acqua, gas e riscaldamento.

I collegamenti equipotenziali, sempre secondo la normativa, sono composti da collegamenti equipotenziali principali e da quelli supplementari.

Quest'ultimi sono previsti nei casi in cui le condizioni di sezionamento non possono essere eseguite o per particolari zone secondo CEI 64-8/7.

Le seguenti masse estranee, definite come parte conduttrice che non fa parte dell'impianto elettrico in grado di introdurre un potenziale elettrico che generalemente è il potenziale di terra, devono essere integrate direttamente nel collegamento equipotenziale principale:

  • conduttore per il collegamento equipotenziale principale;
  • dispersore di fondazione/dispersore per la protezione contro i fulmini;
  • impianto di riscaldamento;
  • tubo metallico dell'acqua;
  • parti conduttive dell'edificio (ad esempio guide dell'ascensore);
  • tubo metallico di scarico acqua;
  • tubature del gas interne;
  • conduttore di messa a terra per antenne;
  • conduttore di messa a terra per impianto di telecomunicazione;
  • schermature metalliche di condutture elettriche ed elettroniche;
  • guaine metalliche di cavi di alimentazione.

 

L'elemento centrale dei sistemi equipotenziali è la barra equipotenziale che deve garantire il contatto sicuro di tutti i conduttori collegati a sezioni usuali, deve sopportare il passaggio di corrente ed essere resistente alla corrosione.

I morsetti per i collegamenti equipotenziali, che devono assicurare un contatto sicuro e durevole, e i collari di messa a terra, sono parti integranti dei sistemi equipotenziali.

I collari vengono utilizzati per collegare le tubazioni nel sistema equipotenziale; enormi vantaggi vengono offerti dalle fascette di messa a terra INOX che, oltre ad essere adattati al diametro del tubo, possono essere utilizzati per tubazioni di qualsiasi materiale (acciaio zincato, rame e acciaio inossidabile).

 

Fonte: BLITZPLANER Manuale per la Protezione contro i fulmini. Seconda edizione (DEHN )

 

Share by: